News

Mosca è una delle tre città più fotografate al mondo.

Mosca nel 2018 è stata tra le tre città più fotografate al mondo, il punteggio è stato fatto sulla una statistica elaborata da Dreamstime, il più grande stock provider del settore fotografico. Prima in classifica  è  New York, infatti gli utenti del provider hanno caricato 356.747 foto della metropoli americana sul photostock di Dreamstime. Al secondo posto Ia capitale russa che è distaccata dalla prima con circa 20 mila foto in meno di New York, ma con circa 80 mila foto di Londra , che conquista il terzo posto. Sicuramente il buon piazzamento di Mosca è dovuto al il Mondiale di calcio, anche se la città ha molte attrattive, sia di natura architettoniche, storiche e una lunga lista le attrazioni turistiche che prima di campionato il Sindaco ha restaurate e abbellite e oggi la capitale russa è da vero un sogno per qualsiasi fotografo! Nella lista ci sono: Bangkok, Parigi, Roma, Los Angeles, Venezia, Hong Kong, Istanbul, Barcellona, ​​Praga, Pechino e Singapore.

Il Passaporto turistico Golden Ring, nuove opportunità

Il Passaporto turistico Golden Ring: un programma di fidelizzazione per i turisti   Dopo il grande successo del Mondiale di calcio dove ai turisti è stata proposto un servizio con la formula del così detto passaporto turistico, oggi il Ministero del Turismo lo propone, anche sui percorsi turistici più frequentati in Russia, inserendo nuove novità. I Dipartimenti turistici delle Regioni di Yaroslavl e Vladimir, per il percorso dell’itinerario turistico “Anello d’oro della Russia“, il percorso più importante insieme al tour di Mosca e San Pietroburgo, che attraversa le più antiche città della Russia nord-orientale, dove ci sono monumenti unici di storia e cultura, propongono il Passaporto “Golden Ring”. Il progetto è un vero e proprio programma di fidelizzazione per i turisti russi e stranieri, infatti i viaggiatori possono acquistare il passaporto turistico “Golden Ring”, un documento che offre una serie di vantaggi e sconti durante la visita delle città lungo questo itinerario turistico, sulle tariffe degli hotel, sui tour in città e le visite ai musei. Il passaporto turistico è dotato di una fotografia personale del proprietario, il costo è di 1.000 rubli (€. 12,50) e il periodo di validità 10 anni. Come nel passaporto, si potrà mettere un visto sulla visita della città del “Golden Ring”. Saranno messi a disposizione stampati, adesivi e francobolli che i turisti potranno raccogliere e inserire nelle pagine del documento del viaggio. Il passaporto può essere acquistato a Yaroslavl nell’ufficio speciale nella città di Yaroslavl, via della Rivoluzione, 30 (улица Революционная) e Vladimir nell’ufficio di via Mira, 36 (улица Мира), ma presto si potrà acquistarlo anche a Kostroma. Il passaporto potrà essere un utile partner per ampliare il numero dei turisti nelle nove città dell ‘”Anello d’oro”: Yaroslavl, Kostroma, Ivanovo, Suzdal, Vladimir, Mosca, Posad, Pereslavl e Rostov Veliky, Uglich.

Park “Zaryadye” di Mosca visitato da 10 Ml di visitatori.

Park “Zaryadye” di Mosca uguale al Louvre e al “Golden Bridge” di San Francisco.   Il Parco di Mosca “Zaryadye” è stato incluso nella lista dei 100 posti da visitare del mondo, secondo la rivista Time e dalla catena televisiva CNN. Gli esperti della rivista americana hanno stilato una lista in cui presentano i 100 luoghi più interessanti del mondo senza una classificazione, ma consigliano di visitarli. Uno di questi posti è il Parco paesaggistico “Zaryadye” aperto tutto l’anno a Mosca. Il parco è stato progettato dagli architetti americani Diller Scofidio / Renfro, che hanno creato il parco High Line di New York. La rivista statunitense faconoscere che il parco ha una sala da concerto molto bella, una grotta di ghiaccio e un ponte che assomiglia a un boomerang che permette ai visitatori di affacciarsi sopra il fiume Moskova. Dalla sua apertura nel settembre 2017, “Zaryadye” è stata visitata da quasi 10 milioni di persone.

Festival “Il Circo delle Luci” a Mosca

Dal 21 al 25 settembre a Mosca inizia un Festival internazionale “Circle of Light”. Uno Show di Luci e Suoni dove residenti e visitatori potranno vedere in maniera del tutto originale diversi luoghi famosi come : la Piazza del Teatro Bolshoi, nel Parco della Vittoria,  sulla Collina Poklonnaya, al Museo “Caricyno” e nel canale di canottaggio nel “Kolomenskoye“. Per gli schermi giganti per le proiezioni video saranno utilizzate le facciate degli edifici dei teatri Bolshoi e Maliy, il Teatro Accademico russo della gioventù (Ramtha) e il Museo della Vittoria, il portale ufficiale del Municipio di Mosca. Saranno proiettati diverse immagini dove il pubblico potrà vedere la bellezza dei monti Urali e paesaggi della Crimea, della Siberia e dell’Estremo Oriente, guardando sino all’Oceano Pacifico. Appariranno grandi personaggi: ingegneri, militari, poeti, scrittori che hanno fatto grande la russia. Nella Piazza del Teatro Bolscioi, durante il festival, è possibile vedere una storia dedicata al leggendario gladiatore Spartacus. Nella “Kolomenskoye” ci sarà un video-show, i cui protagonisti saranno personaggi riproposti da storie per bambini e molto altro ancora.

Il leggendario incrociatore russo “Aurora”

Il leggendario incrociatore russo “Aurora” ormeggiato a San Pietroburgo è incluso nella lista del World of Special Tourist Attractions con la Torre Eiffel e il Taj Mahal. L’incrociatore  “Aurora” la mitica nave della Rivoluzione russa, è dal 1957 un museo storico , ancorato sul fiume Neva a San Pietroburgo. Il Comitato internazionale per l’attrattività turistica e lo sviluppo sostenibile, durante un incontro a Johannesburg ha deciso di includere l’incrociatore Aurora nella sua lista di siti turistici speciali e il 1 ° agosto 2018 è stato consegnato all’equipaggio della nav il certificato internazionale. L’incrociatore russo Aurora è uno dei simboli della Rivoluzione d’Ottobre del 1917, costruito nei cantieri navali di San Pietroburgo e varato l’11 maggio 1900. Il 7 novembre del 1917 (il 25 ottobre secondo il calendario giuliano) dall’incrociatore Aurora fu sparato verso il Palazzo d’Inverno il primo colpo di cannone (a salve) segnale che diede il via alla rivoluzione bolscevica. Nel settembre 2014 iniziarono i lavori di restauro presso i cantieri navali di Kronstadt e attualmente si sta riparando lo scafo e contemporaneamente si è rinnovata l’esposizione museale, con la ricostruzione,  con arredamenti storici, l’interno della nave. L’ultima riparazione dell’Aurora è avvenuta nel 1984. L’incrociatore “Aurora” è parte del patrimonio culturale della Federazione Russa, una reliquia della Marina russa e tutt’oogi fa parte della Flotta della Marina Militare russa. La lista mondiale dei siti di speciale attrazione turistica comprende altri 24 luoghi situati in Russia, tra questi sono annoverati:  il Cremlino di Mosca, la Galleria Tretyakov, il Teatro Bolshoi, l’Hermitage, il Lago Baikal, il Festival dei Tulipani in Kalmykia. La presenza l’incrociatore Aurora nel lo stesso elenco con altre meraviglie mondiali come: il Ponte Carlo a Praga, la Torre Eiffel a Parigi,  il Taj Mahal ad Agra,e l’altri è un grand orgoglio per i russi!

Mosca: Il primo festival internazionale della “cucina russa”

Il primo festival internazionale “cucina russa” si terrà a Mosca   Dal 16 giugno al 15 luglio 2018 per i turisti italiani che saranno a Mosca per il Campionato Mondiale di Calcio potranno cogliere l’occasione per gustare la cucina russa al Primo Festival Internazionale di “Cucina russa”. L’evento è stato organizzato dall’ Associazione Culinaria di Mosca nel “Complesso Culturale Cremlino di Izmailovo”, con la collaborazione del Consiglio per lo Sviluppo dell’Etnoturismo, dall’Assemblea dei Popoli dell’Eurasia, dall’Unione dei giovani professionisti (Worldskills Russia). Per i visitatori del festival saranno organizzate mostre per fare conoscenza con una varietà di piatti della cucina tradizionale e moderna russa, così come la cucina dei popoli della Federazione Russa, della pasticceria e la possibilità di assistere alla preparazione della bevanda nazionale come la Sbiten. Nel programma dei giorni della mostra ci saranno giorni dedicati a: L’alta cucina (tendenze moderne dagli chef dei ristoranti russi); La cucina letteraria (piatti preparati secondo le ricette presenti nelle opere dei classici della letteratura russa: Tolstoj, Dostoevskij, Puschin e l’altri; Cucina della tradizione russa (delle vere casalinghe prepareranno un pranzo per gli ospiti, con i loro migliori piatti); Cucina storica (ricercatori e storici delle ricette preparano piatti rari e antichi della cucina russa); Cucina delle regioni e dei popoli della Russia (i piatti della autentica cucina delle Regioni russe) rappresenteranno la ricchezza e le varietà e diversità della cucina russa. Il programma prevede anche eventi musicali e di animazione che soddisferanno gli ospiti del festival con esibizioni di artisti di vari generi musicali e la vendita di numerosi souvenir realizzati da maestri artigiani russi.   Entrata libera

La chiusura delle fontane di Peterhof (San Pietroburgo): uno spettacolo da non perdere.

La chiusura delle fontane di Peterhof (San Pietroburgo): uno spettacolo da non perdere.   Il 15 settembre 2018, si svolgerà una grande festa per la chiusura delle fontane del Castello di Peterhof. La festa si svolge ogni anno ed è sempre magnifica e rimane a lungo nella memoria di chi ha la fortuna di assistervi. Gli organizzatori della manifestazione ogni anno organizzano una esibizione sempre nuova, sfruttando la bellezza dell’d’acqua delle fontane che attraverso un gioco di luci di vari colori  e le raffinatezze architettoniche che circondando le fontane sono una scenografia unica, che rende speciale lo spettacolo. Peterhof è  una delle Reggie degli Zar, sulle rive del Golfo di Finlandia, edificata per volere di Pietro I° Il Grande tra il 1714 e il 1723 e fa parte delle Sette meraviglie della Russia. Situato nell’omonima cittadina, a circa 20 chilometri ad ovest da San Pietroburgo, questa reggia comprende diversi e numerosi palazzi, su un’estensione di una superficie di 607 ettari ed è inserita nell’elenco dei Patrimoni dell’umanità stilato dall’Unesco. Gli eventi principali si svolgono vicino al Palazzo Great Peterhof e i visitatori  potranno godere lo spettacolo presso a cascata “Grande“. La Grande cascata, che originariamente era ornata da statue in piombo che purtroppo furono danneggiate dagli agenti atmosferici, furono sostituite da sculture di bronzo nel 1799, la sua magnificenza è data, anche dalla presenza di altre 64 fontane e 225 sculture in bronzo, oltre a molti altri motivi decorativi. Nel Parco ci sono 4 cascate e altre 191 fontane e il giorno della festa saranno tutte funzionanti e godibili ai visitatori. Il tema dello spettacolo acquatico della chiusura della stagione di 2018 è ancora tenuto in segreto, però come negli anni precedenti, il programma prevede una spettacolo teatrale che offrirà l’opportunità di vedere la ricostruzione di un evento storico accaduto in Russia al tempo della famiglia reale o la rappresentazione di una favola russa con i personaggi fatati e mitici. La celebrazione prevede, anche musica classica e spettacoli di balletto. Il programma prevede come finale per gli ospiti un grande show di fuochi d’artificio e al termine dello spettacolo avverrà la chiusura delle fontane per la stagione invernale Uno spettacolo da non perdere!  

Le “Notti Bianche” di San Pietroburgo tra i 20 migliori eventi culturali del 2018

Il festival “Notti Bianche” è stato incluso nei top 20 dei più brillanti eventi culturali   Il festival “Le notti bianche” di  San Pietroburgo è entrato nei 20 migliori eventi culturali del 2018. Secondo l’inglese di The Telegraph San Pietroburgo durante le notti lunghe e  luminose, quando i tramonti si cambiano con le albe, la città offre spettacoli indimenticabili a tutte le ore e in tutti i luoghi culturali come al Teatro Mariinsky che in quel periodo presenta un ricco programma di opere e balletti. La città di notte assume un aspetto fantastico, infatti viene proposto un carnevale che coinvolge grandi e piccoli, cittadini di San Pietroburgo e turisti rallegrati da fuochi d’artificio, delle compagnie di artificieri più importanti del mondo che colorano il cielo e le rive e il fiume Neva. Il Festival “White Nights” di San Pietroburgo si terrà dall’8 giugno al 5 luglio 2018, facendo attenzione di verificare le date che potrebbero cambiare in relazione alla Coppa del Mondo di calcio, poiché la città è una delle sedi  che ospita partite di girone e le semifinali.

AL VIA LE “STAGIONI RUSSE” IN ITALIA: Un festival d’arte che coinvolgerà 40 citta’ italiane

Domenica 14 gennaio si è svolta la cerimonia d’apertura del festival “Stagioni Russe”, patrocinato dal Governo della Federazione russa voluto dal Governo russo con la supervisione del ministero della Cultura russo. Una grande occasione per i cittadini italiani appassionati di cultura, di  arte russa, per tutto il 2018 prende corpo un Festival nel segno dei grandi eventi che saranno proposti in più di quaranta città italiane. Il vastissimo programma prevede spettacoli teatrali, opere liriche, concerti, balletto e mostre, nonché rassegne cinematografiche. Tra gli scopi di questo importante evento culturale è quello di  avvicinare il pubblico italiano ai “miti” dell’arte russa rappresentati dalle compagnie dei teatri: Bolscioi, Mariinskyi e Aleksandriyaskiy, le orchestre della Filarmonica di Mosca,  di  San Pietroburgo e dalle esposizioni dei musei Ermitage, quello di architettura Shiuseva e di altre importante realtà museali. Il Vicepresidente del Governo della Federazione Russa Olga Golodets, il Ministro della Cultura Vladimir Medinskyi, l’Ambasciatore della federazione Russa in Italia Sergey Razov, nonché numerose altre personalità sia italiane che russe anno illustrato il valore di questa iniziativa, che mette in evidenza gli ottimi rapporti bilaterali tra la Russia e l’Italia. Dopo la Cerimonia di apertura del Festival  il Direttore dell’Orchestra del teatro Mariinskiy Valery Gergiev. Ha diretto due sinfonie di Pëtr Il’ič Čajkovskij. Per maggiori informazioni e richieste d’accredito il contatto: Tel.+ 39 348 0615875 – Mail: russianseasons@teamone.one SCARICA IL FILE Programma eventi Stagioni russe in Italia

Passaporto del Tifoso: ingresso facilitato per andare in Russia senza visto per il periodo di Mondiali 2018

  Per i tifosi che vorranno andare in Russia per assistere alla fase finale dei Mondiali di Calcio 2018, non ci sara` bisogno del visto obbligatorio d’ingresso per la Russia. Per l’esattezza, col Passaporto del Tifoso della World Cup FIFA 2018, sarà possibile entrare in Russia senza visto, esclusivamente dal 11 giugno al 25 luglio 2018. Per ottenere il Passaporto del Tifoso, il primo passo da compiere è l’acquisto di uno o più biglietti delle partite sul sito www.fifa.com, poi registrarsi sul sito www.fan-id.ru indicando il numero identificativo del biglietto acquistato, le proprie generalità e l’indirizzo postale al quale spedire il documento, che verrà recapitato a domicilio, o in forma elettronica. Con il Passaporto del Tifoso sarà possibile, nelle date dei match per i quali si è acquistato il biglietto, viaggiare gratuitamente sui treni speciali per tifosi e sui mezzi di trasporto pubblici (tranne i taxi) della città che ospita l’evento. L’ingresso in Russia col Passaporto del Tifoso è possibile durante tutto il periodo della competizione, e nei tre giorni precedenti alla manifestazione.

In vendita i biglietti per Mondiali di calcio in Russia Moscow 2018.

 Mondiali di calcio in Russia Moscow 2018.   È iniziato Il primo periodo di vendita i biglietti per i prossimi Mondiali di calcio di Russia 2018. La prima fase partita il 14 settembre al 12 ottobre, prevede la possibilità di fare richiesta da parte degli spettatori stranieri che vorranno assistere alle varie fasi eliminatorie, nel caso in cui le richieste superino le disponibilità, verrà effettuato un sorteggio ed entro il 16 novembre 2017 si potrà conoscere i fortunati. La prima fase di vendita si concluderà tra il 16 e il 28 novembre, quando i biglietti verranno assegnati. Dopo il sorteggio dei gironi per la prima fase, in programma il 1° dicembre a Mosca, ci sarà dal 13 marzo al 3 aprile l’assegnazione dei biglietti in base all’ordine di presentazione della domanda, che saranno consegnati nelle settimane precedenti all’inizio del torneo, tra aprile e maggio 2018. Dal il 18 aprile e il 15 luglio, giorno in cui si disputerà la finale, sarà difficile trovare i biglietti. Le partite del Campionato mondiale di calcio MOSCOW 2018 che prevedono la partecipazione di 32 squadre nazionali provenienti da tutto il mondo, si svolgeranno dal 14 giugno al 15 luglio 2018 in 11 città della Russia: Mosca, San Pietroburgo,Volgograd, Soči, Nizhny Novgorod, Ekaterinburg, Samara, Kaliningrad, Saransk, Rotov sul Don, Kazan’. Quale migliore occasione per un viaggio in Russia e ciaoitaliarussia aiuteranno i turisti a conoscere le regioni e le città che ospiteranno le partite del campionato mondiale 2018.

Mostra dell’avanguardia russa a Nuoro.

In occasione del centenario della Rivoluzione russa (1917) dal 1 ° luglio al 1 Ottobre 2017 nella città di Nuoro, nel Museo d’Arte-Museo MAN si svolgerà  una mostra dal titolo “Amore e Rivoluzione – Coppie dell’avanguardia russa”. La mostra presenta i lavori di sei autori della prima generazione dell’ avanguardia russa, con una peculiarità: gli artisti non solo erano uniti dalla ricerca comune di nuove forme di espressione, ma erano uniti, anche nella loro vita quotidiana. Stiamo parlando di coppie che hanno dato vita a capolavori come:  quella di Natalia Goncharova (1881-1962) e Mikhail Larionov (1881-1964), di Varvara Stepanova (1894-1958) e Alexander Rodchenko (1891-1956), di Liubov Popova (1889-1924) e Alexander Vesnin (1883-1959). L’evento culturale è indirizzato ad attrarre un pubblico variegato, non solo gli amanti della storia dell’arte, ma anche di appassionati della storia del Novecento, di addetti alla comunicazione, al design e alla fotografia, che qui troveranno intuizioni e immagini rivoluzionarie che hanno modificato e indirizzato questo settore. La mostra intende raccontare lo stretto legame tra arte e vita, di come le diverse coppie si trovarono a sperimentare e condividere una fase di intensa elaborazione e di grande impegno, sia nell’azione artistica che in quella politica. L’esposizione è stata progettata per mettere in evidenza questo stretto legame e riunisce diverse opere che rappresentano questo impegno verso comuni obiettivi. Sono presenti più di un centinaio di opere tra dipinti, sculture, disegni, collage, fotografie e manifesti di propaganda politica e il visitatore potrà seguire il percorso dell’avanguardia russa dal periodo pre-rivoluzionario iniziato nel 1907, all’influenza degli esperimenti di arte moderna occidentale, fino allo sviluppo del movimento artistico russo che assunse una propria fama internazionale. Sono presenti circa 20 fotografie scattate dall’artista Rodchenko, una delle attrazioni di questa mostra. L’ evento culturale è nato dalla collaborazione con la Galleria Statale Tretjakov di Mosca e con il Museo Nazionale Schusev di Architettura, in partership con Bank Austria Kunstforum di Vienna e grazie al contributo speciale della Fondazione di Sardegna, la mostra è stata curata da Heike Eipeldauer e Lorenzo Giusti.